7-8 luglio 2018
July 7 and 8, 2018
Edizione 2014
giovedì 26 giugno 2014
Prime iscrizioni importanti alla Stava Sky Race

Paolo Bert
Paolo Bert

Sono giunte le prime iscrizioni importanti in vista della nona edizione della Stava Sky Race del prossimo 6 luglio, l’evento che racchiude due gare di livello in un’unica giornata e quest’anno valida sia per il campionato nazionale, visto che sia il vertical sia la skyrace sono inserite nel circuito Skyrunner Italy Series, sia come terza prova de “La Sportiva Gore-Tex Mountain Running Cup”.
Partendo dalla prima sfida in programma, ovvero il Verticale del Cornon (Trofeo Ana Tesero e Memorial Dario Zeni), che da Tesero porterà i partecipanti a Croce Cornon dopo 5 km di sviluppo e 1080 metri di dislivello, hanno confermato la propria presenza alcuni fra i migliori specialisti italiani di questa disciplina, ovvero l’altoatesino Urban Zemmer che fra l’altro è detentore del record con il tempo di 44’21” stabilito nel 2012, il pinetano Marco Facchinelli, che si impose dodici mesi fa nell’edizione caratterizzata dalla neve in quota, con la prestazione di 49’37”. Ed ancora i due emergenti, ovvero il valdostano Nadir Maguet, il trentino della Val di Rabbi Nicola Pedergnana e il piemontese Marco Moletto. In campo femminile favori del pronostico per Francesca Rossi con Beatrice Deflorian nel ruolo di outsider.
Si annuncia di assoluto livello anche la starting list della nona Stava Sky Race, con il suo tradizionale e impegnativo percorso di 24,9 km con un dislivello positivo di 2125 metri e negativo della stessa lunghezza. Hanno già prenotato il pettorale giallo La Sportiva l’orobico del team Salomon Fabio Bazzana, il piemontese di Pinerolo Paolo Bert, il falcadino Alessandro Follador, l’atleta di casa in grande forma quest’anno Christian Varesco, il primierotto Michele Tavernaro e il piemontese Rolando Piana del Team Valetudo, la sorpresa di questa prima parte della stagione.
In campo femminile già iscritta, la forte Debora Cardone è costretta a dare forfait per un lutto in famiglia. Occhi puntati dunque su Chiara Gianola, Lisa Buzzoni e Debora Benedetti.
Ma non sono per nulla da sottovalutare i 4 keniani che per la prima volta prenderanno parte alla Stava Sky Race, ovvero Stephen Ndungu Kiare, che ha un personale sulla mezza maratona di 65'52", e di Nahashon Gitonga Karuri con un personale sulla mezza di 66'39"e sui 10 mila metri di 29'40". Gli altri due alfieri dell’associazione austriaca Run2gether Henry Kimani Mukuria (64'52" nella mezza) e Francis Maina Njoroge (65'11" nella mezza) saranno invece in gara nel Verticale del Cornon.
Rispetto alle passate edizioni la Stava Sky Race avrà un prologo nella giornata di sabato, che culminerà con la Mini Stava Sky Race. Una manifestazione a carattere promozionale riservata alle categorie ragazzi (2002-2006) e allievi (1997-2001), con iscrizioni dalle 14 presso il piazzale delle scuole elementari e la sfida dalle ore 16. Prevista una combinata con la Mini Dolomites Sky Race di Canazei che prevede un premio speciale a chi parteciperà ad entrambi gli eventi. Il tutto accompagnato da giochi per i più piccoli, esibizione di bmx, test event della nuova scarpa La Sportiva Bushido, che si potrà provare in anteprima presso la zona partenza a Tesero, ed ancora il concorso “Disegna la tua Stava Sky Race” che premierà con la personalizzazione della prossima copertina della brochure il vincitore. Alle 19 il Felicetti Pasta Party presso il Bar Bocce, quindi il briefing.
Un evento organizzato dall’Unione sportiva Cornacci di Tesero e che coinvolge oltre 150 volontari e le associazioni locali, come il Soccorso Alpino di Fiemme, la Sat di Tesero, i Vigili del fuoco Volontari locali, il coro Genzianella, il gruppo Mola Mae, il Comitato Manifestazioni locali e il Comune di Tesero. 

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,719 sec.