7-8 luglio 2018
July 7 and 8, 2018
Edizione 2017
martedì 6 giugno 2017
Già tanti nomi "grossi" iscritti alle due gare di fine giugno

Il mese di giugno, per gli appassionati della corsa in montagna, è quello che porta ai primi appuntamenti importanti della stagione, primo fra tutti la Stava Mountain Race, in programma sabato 24 e domenica 25. La gara da quest'anno propone la sfida sul chilometro verticale e quella sui 24,5 chilometri lineari, con 1.750 metri di dislivello positivo, in due giornate diverse, in modo da valorizzare al massimo le due competizioni. Una novità che gli atleti stanno apprezzando, a giudicare dal ritmo con il quale le iscrizioni pervengono al quartier generale dell'U.S. Cornacci. Un altro elemento che sta alimentando la corsa al pettorale è il fatto che quest'anno la Stava Mountain Race sarà selezione per la composizione della nazionale italiana che prenderà parte alla Finale mondiale lunghe distanze di Premana, oltre che terza prova del circuito La Sportiva Mountain Running Cup.
Sono già nell'elenco degli iscritti alla gara lunga, e hanno già cominciato a testare il percorso, gli atleti del team La Sportiva Paolo Bert, Martin Stofner, Patrick Facchini, Christian Varesco, Paolo Longo e Marco Moletto, fresco vincitore della ResegUp, a breve arriveranno le conferme ufficiali per quelli del Team Salomon, fra i quali vi sarà certamente lo sloveno Rok Bratina, mentre ha già formalizzato la propria partecipazione Philiph Bianchi del Team Scarpa. Sono attesi anche Mattia Gianola (Crazy Idea) e Gyorgy Szlabolcs (Valetudo Skyrunning Italia). Fra le donne vedremo al via Stephanie Jimenez (Team Salomon) e probabilmente Antonella Confortola, con la vincitrice della passata edizione, la romena Denisa Dragomira, assieme alla compagna di bandiera e di squadra Ingrid Mutter. Il Team La Sportiva sarà rappresentato da Lara Mistat, Chiara Gianola e Lara Buzzoni.
Il nuovo percorso presenta ancora 24,5 km di lunghezza, ma è stato limato il dislivello in salita da 2.100 metri a 1.750. I passaggi chiave rimangono quelli del Monte Cornon, del Monte Agnello e la nuova discesa che da Località La Bassa porterà i concorrenti all'arrivo, attraversando la suggestiva Valle del Rio Bianco. Anche quest'anno, grazie alla disponibilità di ITAP, sarà attiva dalle ore 7,30 alle 12,30 con un prezzo agevolato la seggiovia Monte Agnello di Pampeago, per portare in quota chi vorrà seguire il passaggio degli atleti nei punti più panoramici.
Per quanto riguarda il Verticale del Cornon ad accrescerne il prestigio vi è il suo inserimento nel nuovo Trentino Vertical Circuit, "varato" domenica scorsa a Roncone. Saranno presenti i migliori interpreti della disciplina, a iniziare dal campione de La Sportiva Nicola Pedergnana, passando per gli sloveni Nejc Kuhar e Luka Kovacic, suoi compagni di squadra, ai quali si è aggiunto Fabio Bazzana (Karpos - La Sportiva), in attesa di altri importanti nomi. Fra le donne non potrà difendere il titolo la fresca sposa Beatrice Deflorian, ma dovrebbero essere presenti Lisa Buzzoni, Francesca Rossi, Veronica Bello, Stephanie Jimenez e l'ex fondista Michela Cozzini, primattrice proprio a Roncone.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.