7-8 luglio 2018
July 7 and 8, 2018
Edizione 2016
lunedì 27 giugno 2016
La Cornacci ringrazia tutti i collaboratori

Lo staff del Comitato Organizzatore a fine gara
Lo staff del Comitato Organizzatore a fine gara

Il Comitato Organizzatore della Stava Mountain Race, che fa capo all’Unione sportiva Cornacci di Tesero, è stato messo a dura prova in occasione dell’edizione 2016, la più complicata fra le undici finora disputate. E’ stato deciso in fretta e furia di variare il percorso di gara per salvaguardare l’incolumità degli atleti, visti i fulmini e la grandine che si sono avventati sul tracciato di gara, come ha sottolineato il direttore tecnico Massimo Dondio: “In undici edizioni quella di oggi è stata la più difficile. Il soccorso alpino presente in quota, visto l’improvviso peggiorare del temporale, con fulmini e grandine, ha deciso di variare il percorso ed ha fatto bene. L’incolumità degli atleti è la cosa più importante. Dal punto di vista dei risultati sono arrivate due straordinarie prestazioni per Nicola Pedergnana, campione italiano in carica Fidal, che ha pure stabilito il nuovo record e per Nadir Maguet, che ha preparato questa gara in ogni minimo dettaglio e si è presentato in grande forma. Una Stava Mountain Race con il lotto di partecipanti più elevato di sempre”.
Il presidente dell’Us Cornacci Giovanni Varesco, a fatica conclusa, vuole rinnovare i ringraziamenti per tutti coloro che hanno contribuito all’organizzazione di questa competizione di validità internazionale, i tanti volontari che vanno dal Gruppo Alpini Tesero alla Sat di Tesero, dal Soccorso Alpino Val di Fiemme al Corpo Vigili del Fuoco Volontari di Tesero, dal Comitato Manifestazioni Locali di Tesero al Coro Genzianella, senza dimenticare il gruppo Mola Mae. Ma soprattutto tutti gli sponsor che da anni ci sostengono con tanto entusiasmo.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.