7-8 luglio 2018
July 7 and 8, 2018
Edizione 2016
mercoledì 22 giugno 2016
Anche il recordman Ionut Zinca alla «Stava»

Ionut Zinca
Ionut Zinca

Arrivano le ciliegine sulla torta all’undicesima Stava Mountain Race, che andrà in scena domenica 26 giugno con partenza e arrivo a Tesero in Val di Fiemme. E si tratta di due pezzi da novanta, che accrescono la qualità del lotto dei partecipanti e, soprattutto, danno un ulteriore pizzico di internazionalità alla competizione organizzata dall’Us Cornacci.
Hanno infatti sciolto le riserve ed hanno deciso di presentarsi al via il recordman della competizione, ovvero il rumeno Ionut Zinca, che nel 2012 fissò il primato sul tracciato originale con il tempo di 2h18’36”, quindi la sua connazionale Denisa Dragomira, alla sua prima apparizione alla Stava Mountain Race, ma con un palmares di tutto rispetto con vittorie nelle maggiori competizioni.
Ma occhio anche al team La Sportiva Spagna, che schiera skyrunner di assoluto livello come Miguel Caballero Ortega, che vinse la gara trentina nel 2011, quindi David Lopez Castan, Alfredo Gil, Adell Cristobal e Maite Maiora. Assieme a loro ci saranno anche i runner del team La Sportiva Italia Michele Tavernaro, Paolo Bert, Paolo Longo, Christian Varesco e Davide Invernizzi, quindi Chiara Gianola al femminile. Col pettorale giallo nero anche il portacolori dell’Esercito Nadir Maguet, che potrebbe partecipare alla gara lunga, ed ancora Lisa Buzzoni, Stefano Butti, Mattia Gianola e Giovanni Tacchini. Hanno già confermato la propria presenza anche l'atleta del Team Crazy Idea Raffaella Rossi (terza lo scorso anno) e Gyorgy Szabolcs della Skyrunning Valetudo.
Per la gara Vertical ci saranno sicuramente lo sloveno Nejc Kuhar, a cui dovrebbero aggiungersi Urban Zemmer, Fabio Rizzi, il trentino campione italiano Vertical Nicola Pedergnana, l’emergente Patrick Facchini e, notizia dell'ultima ora, anche il forte Fabio Bazzana. Al femminile spiccano i nomi di Francesca Rossi, vincitrice dell'edizione 2015, e di Lisa Buzzoni davvero in grande forma quest'anno, seguite nell'elenco delle favorite al successo finale dall'atleta di casa Beatrice Deflorian, seconda dodici mesi fa davanti a Serena Vittori, quest'ultima possibile outsider di giornata.
Anche quest’anno gli organizzatori, capitanati dal direttore sportivo Massimo Dondio, proporranno due gare in una, ovvero il sesto Verticale del Cornon, in collaborazione con l’Ana Tesero, che prevede 1080 metri di dislivello con partenza da Tesero e arrivo dopo 5 km di gara ai 2150 metri del Monte Cornon (start alle ore 8), mentre un’ora più tardi sarà dato il via della Stava Mountain Race, valida anche come terza prova de La Sportiva Mountain Running Cup, sul classico percorso di 24,9 km con partenza e arrivo a Tesero, con transito in quota al Monte Cornon, Monte Agnello (punto più alto a 2358 metri) e Doss dai Branchi (2274 metri).
La competizione fiemmese inizierà ufficialmente già sabato pomeriggio con il prologo dedicato ai più piccoli, ovvero la Mini Stava Mountain Race. Dalle ore 16 tre percorsi diversi in base all’età dei partecipanti nei dintorni di Tesero: esordienti (2005-2008), ragazzi (2002-2004) e allievi (1999-2001).

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.